La famiglia è al centro di tutto ciò che crediamo e tutto quello che facciamo

Attraverso la nostra fede siamo ispirati ad essere buoni vicini di casa e la cura

Comunità

La partecipazione dei Fratelli di Plymouth alla vita della comunità

Si tratta di dare una mano e restituire il favore

I Fratelli di Plymouth vivono in armonia nelle strade dei quartieri di periferia del pianeta. Spesso si dice che siamo degli ottimi vicini poiché ci sforziamo attivamente di vivere nello spirito generoso e premuroso di Cristo. I nostri figli spesso vanno di casa in casa per sostenere gli istituti di beneficenza della comunità, siamo pronti ad aiutare quando le persone hanno bisogno e contribuiamo di buon grado alla vita delle comunità in cui viviamo.

Ecco alcuni dei nostri progetti di partecipazione alla vita della comunità: alcuni Fratelli di Plymouth hanno dato una mano ai soccorritori a Ground Zero a New York dopo l’attacco al World Trade Centre e hanno donato fondi per le vittime dei diversi disastri tra cui i terremoti di Christchurch e le inondazioni del Queensland. I nostri membri hanno donato oltre 3 milioni di dollari australiani alla campagna della Croce Rossa contro gli incendi in aperta campagna a seguito degli incendi verificatisi nel 2009 nello stato del Victoria.

Ecco alcune testimonianze di altri progetti a livello comunitario, locale o nazionale e di disastri dove i Fratelli di Plymouth hanno presentato dei piani d’aiuto o hanno preso direttamente parte alle attività di soccorso e di salvataggio.


Sostegno alle truppe britanniche di stanza in Afghanistan

“OPERAZIONE SCATOLA DI SCARPE”

Alla fine di dicembre, grazie allo spirito di gruppo degli studenti della Highview School, 131 soldati hanno avuto la possibilità di mettere da parte velocemente le difficoltà della zona di guerra e ricordare l’atmosfera di casa. Era scattata l’Operazione Scatola di scarpe. La risposta dei soldati all’Operazione Scatola di scarpe fu inaspettata, ma non appena le scatole partirono dal Regno Unito, tutto iniziò a mettersi in moto!

Innanzitutto le lettere dei soldati che avevano ricevuto i messaggi e gli appelli degli studenti della Highview. Zac Crees (RQMS), di stanza a Camp Bastion, scrisse: …“Il loro contenuto solleva davvero il morale dei soldati e dà uno stimolo mentale al morale perché rassicura i soldati del fatto che non solo li si pensa qui ma sono anche incoraggiati da casa…”

IL LCPL Gurung, un Ghurka, scrisse: …“Io e tutti i miei amici de I Fucilieri Reali Ghurka (RGR), del II e III Battaglione del Reggimento Paracadutisti (2nd PARA – 3 PARA), non vi ringrazieremo mai abbastanza per l’amore e il sostegno che ci avete dato…”

Poi, l’ex ambasciatore Tim Gurney fece visita alla Highview. Era di stanza in Afghanistan quando arrivarono le scatole delle scarpe, ne aprì una e scoprì che arrivava da Highview – che era solo a un paio di miglia dalla sua casa paterna. Pensando a questo, si recò a Highview per ringraziare gli studenti della scuola. Highview lo invitò a parlare a scuola: tenne un discorso affascinante corredato da immagini meravigliose. Dopo la presentazione, il signor Gurney commentò: “Sono venuto a conoscenza della Highview School grazie al notevole e generoso contributo dato all’Operazione Scatola di scarpe a favore dei soldati britannici in Afghanistan. Alla visita di ringraziamento fece seguito un invito da parte della scuola a parlare della vita in Afghanistan all’assemblea mattutina. La scuola era davvero ospitale, l’atmosfera era calda e scoprii che il personale e gli studenti erano davvero cordiali e cortesi. Gli studenti e il personale mi posero alcune domande molto acute e curiose. Incontrarli ed essere coinvolto è stato per me un enorme piacere”.


Soccorsi per il terremoto di Christchurch

I Fratelli di Plymouth hanno risposto prontamente al terremoto di Christchurch del febbraio 2011, distribuendo 3000 pasti in 24 ore alle squadre di ricerca e salvataggio, a pochi giorni dal sisma.

Per saperne di più

Quando il Loddon River, fiume della regione settentrionale dello stato di Victoria, minacciava di inondare la città di Kerang, i membri della Plymouth Brethren Church si mobilitarono rapidamente e furono elogiati dalle autorità per il loro pronto intervento.